La Community della F.One
Home Page FAQ Team
  Iscriviti
Login 

Cancella cookie

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.




New Topic Post Reply  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina
1, 2, 3
 >> Prossimo 
 
Precedente | Successivo 
Autore Messaggio
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: gio 9 gen 2014, 13:06 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Sylvain Guintoli costretto a saltare i test di Portimao

Immagine


Il recupero dall'intervento alla spalla destra, effettuato lo scorso 5 novembre, non procede come sperato per Sylvain Guintoli. Con l'operazione a cui si è sottoposto subito dopo l'ultima gara del 2013, il pilota dell'Aprilia sperava di essersi messo alle spalle le difficoltà con cui ha dovuto convivere nella seconda parte della stagione, ma a quanto pare non è così, visto che dovrà saltare i primi test del 2014, a Portimao.

"Non scendo in pista da Gara 2 a Jerez dello scorso mese di ottobre e non ci sarò nemmeno ai prossimi test a Portimao: questo per me è un bel problema" ha confermato il diretto interessato a Sport Bikes, aggiungendo di essere stato sottoposto ad una seconda operazione: "Purtroppo la spalla non si è ancora ripresa del tutto. Dopo la gara di Jerez mi sono sottoposto ad un intervento chirurgico, ma sono sorte delle complicazioni così sono dovuto nuovamente andare sotto i ferri. La situazione è complicata, ma stiamo andando nella direzione giusta anche se ci vorrà un sacco di tempo".

Purtroppo per lui, "Guinters" rischia seriamente di non presentarsi al top della forma neppure alla prima gara dell'anno: "Onestamente non so ancora se sarò al 100 % per il primo round in programma a Phillip Island. Il problema di questo infortunio alla spalla è che non si tratta di una frattura, bensì riguarda l’articolazione. Questo mi penalizza molto nella guida di una moto da corsa".


omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: mer 15 gen 2014, 12:51 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Il blocco dei test è finito: la SBK riaccende i motori

Immagine

La lunga pausa invernale è finita: questa sera alle 24 termina il blocco dei test e le squadre del Mondiale Superbike non si sono fatte sicuramente pregare per darsi da fare. Ad accendere i mototi per prima sarà la Kawasaki, che da domani sarà in pista ad Almeria con il campione del mondo in carica Tom Sykes e con Loris Baz, trattenendosi in Spagna fino a sabato.

A partire proprio da sabato 18 gennaio, la maggior parte delle altre squadre invece si darà da fare a Portimao: sul tracciato portoghese scenderanno in pista l'Aprilia, che però dovrà rinunciare a Sylvain Guintoli, ancora alle prese con i problemi alla sua spalla, la Ducati, la Suzuki, la Honda e molto probabilmente anche la MV Agusta.

Prima dell'inizio del campionato poi le squadre avranno a disposizione altre due giornate di test collettivi il 17 e 18 febbraio in Australia, a Phillip Island, dove poi nel weekend si aprirà il Mondiale.


di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: ven 17 gen 2014, 19:32 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
La pioggia rovina la ripartenza dei test della SBK

Immagine


Terminato il blocco dei test imposto dal regolamento, i motori sono tornati a riaccendersi ieri per il Mondiale Superbike, ma si potrebbe anche dire che è stato quasi un fuoco di paglia. A fare da padrone, infatti, è stato il maltempo, con la pioggia che ha colpito sia Almeria che Portimao.

Sul tracciato spagnolo erano presenti la Kawasaki e la Suzuki, che però hanno potuto lavorare solo nel pomeriggio, vista la pioggia caduta praticamente per tutta la mattina. Tom Sykes e Loris Baz si sono dati da fare sulle loro ZX-10R soprattutto con un lavoro di setting fine, volto a migliorare il grip offerto al posteriore.

Decisamente più impegnato il vice-campione del mondo in carica Eugene Laverty, che ha dovuto provare un cambio ed un forcellone completamente inediti per la GSX-R1000 del Team Crescent, mentre il suo nuovo compagno Alex Lowes ha continuato a girare con la moto dello scorso anno.

E' andata anche peggio alla Honda, che si è recata in Portogallo, dove la pioggia è stata invece incessante per tutto il giorno, costringendo Jonathan Rea e Leon Haslam, ai quali si è aggiunto il tester Michele Magnoni, a rimanere dentro al box, effettuando solo un breve shakedown per non prendere troppi rischi.


di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: sab 18 gen 2014, 19:52 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Sykes: "Test positivo, siamo pronti per Phillip Island"

Immagine


Nonostante un clima non esattamente ideale, la Kawasaki ha sfruttato le due giornate di test a disposizione ad Almeria per portare avanti lo sviluppo della ZX-10R, con un lavoro principalmente di setting fine volto a migliorare l'integrazione di alcune nuove componenti che erano già state utilizzate prima della pausa invernale.

Il campione del mondo in carica Tom Sykes si è presentatoin Spagna leggermente influenzato, quindi ha messo insieme in tutto 66 giri (33 e 33), ma ha piazzato un interessante 1'34"0 con gomma da gara. Tempo che è stato copiato anche dal suo compagno di squadra Loris Baz, però con gomma da qualifica. Il francese invece è stato più attivo, completando rispettivamente 42 e 65 giri. Ma è soprattutto il suo miglioramento di quasi 3" rispetto ad un anno fa di questi tempi ad impressionare.

"Il test è andato bene e il programma di lavoro è stato completato. Abbiamo passato in rassegna tutto il materiale a nostra disposizione e le indicazioni sono state positive. Abbiamo completato più di ottanta giri nella giornata conclusiva e sento che siamo riusciti a fare un passo in avanti. Sono un po' raffreddato, quindi non al 100%, ma detto questo la Ninja ZX-10R si è comportata egregiamente. I tempi fatti segnare sono stati buoni, abbiamo provato qualche soluzione nuova e quindi ci sentiamo un po' più pronti per Phillip Island. Abbiamo un'idea più chiara del nostro livello, ora guardo con attesa al prossimo test di Jerez" ha commentato "The Grinner".

E Baz poi ha aggiunto: "E' stato un buon test. Volevamo provare nuovamente alcune soluzioni già testate a Jerez l'ultima volta. Cercavamo una conferma riguardo a queste scelte e devo dire che l'abbiamo trovata. Sono molto contento di questo test, soprattutto perché per me questa pista è una delle più ostiche, in quanto è piccola e lenta. Sono comunque riuscito a migliorare di ben tre secondi rispetto allo stesso test dello scorso anno. Le modifiche fatte a Jerez sul set-up della moto hanno funzionato anche qui, su un tracciato completamente diverso. Ora ci aspetta la presentazione della squadra, poi un altro test a Jerez, ed infine sarà tempo di andare in Australia".


di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: sab 18 gen 2014, 19:56 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Test SBK: pioggia ancora padrona a Portimao

Immagine


Se ad Almeria la Kawasaki e la Suzuki sono riuscite a sfruttare la seconda giornata di test a loro disposizione, ieri non è andata altrettanto bene a chi ha scelto di virare su Portimao, ovvero alla Honda ed alla Ducati.

Dopo aver perso buona parte della prima giornata a causa della pioggia, Jonathan Rea e Leon Haslam sono rimasti fermi ai box anche ieri per lo stesso motivo. Il Team Pata Honda comunque si fermerà sul tracciato portoghese fino al 20, girando domani e lunedì in compagnia di Aprilia, Suzuki ed MV Agusta, che arriveranno in Portogallo oggi.

Lo stesso discorso vale anche per la Casa di Borgo Panigale, che comunque ieri ha fatto completare qualche giro a Davide Giugliano e Chaz Davies, ovviamente senza correre troppi rischi: Ernesto Marinelli e gli altri ingegneri volevano infatti capire come si comporta sul bagnato la versione aggiornata della 1199 Panigale.


omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: sab 18 gen 2014, 20:00 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
La Suzuki mostra importanti progressi ad Almeria

Immagine


Ieri su Almeria è arrivato il sole e i ragazzi del Team Crescent Suzuki ne hanno approfittato per portare avanti lo sviluppo delle loro GSX-R1000 riviste quasi completamente rispetto alla stagione 2013.

Dopo aver lavorato soprattutto sull'elettronica nella prima giornata, venerdì il vice-campione del mondo Eugene Laverty ha iniziato le regolazioni del telaio, modificando le geometrie, il bilanciamento dei pesi e la posizione di guida. Ma ha anche dato una valutazione delle nuove sospensioni Ohlins. Stesso lavoro che è stato portato avanti anche dal compagno Alex Lowes.

Entrambi sono stati anche vittime di una scivolata, fortunatamente senza conseguenze, che comunque non gli ha impedito di portare a termine il lavoro pianificato. Anzi, sia Eugene che Alex hanno lasciato la Spagna con buone indicazioni e con dei tempi discreti (Lowes ha girato in 1'34"7 con gomma da gara, quindi a 0"7 da Tom Sykes e a 0"2 da Loris Baz).

"E' stato un grande inizio di stagione per il team. Tutti hanno fatto del loro meglio e l'atmosfera di lavoro è davvero positiva. Alex continua a stupirci su tutti i livelli: è veloce, commette pochi errore e da ottimi feedback ai tecnici. E' disposto ad adattarsi e non si aspetta la moto perfetta. Ha migliorato di quasi 2" i tempi che facevamo qui l'anno scorso a inizio stagione, quindi i segnali sono positivi" ha detto il team principal Paul Denning.

"Eugene ha fatto dei passi avanti importanti con l'elettronica. E' stato poco più lento di Alex, ma è chiaro che sta lavorando metodicamente per trovare le sensazioni giuste prima di iniziare a spingere al limite. Le sue impressioni sul potenziale della moto però sono positive e questo è un grande stimolo" ha aggiunto.

Domani la squadra tornerà subito in pista: oggi è in viaggio alla volta di Portimao, dove raggiungerà Honda, Ducati, Aprilia ed MV Agusta.


di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: lun 20 gen 2014, 12:51 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Portimao, Day 3: grande equilibrio in pista

Immagine


E' arrivata anche l'Aprilia a fare compagnia alla Honda ed alla Ducati nella terza giornata dei test di Portimao del Mondiale Superbike. Oggi la pioggia ha dato un po' di tregua, ma il tracciato portoghese presentava ancora un fondo particolarmente sporco e scivoloso, quindi i tempi sono rimasti alti.

Non deve essere un caso, dunque, se c'è stato un sostanziale equilibrio tra tutte le squadre al lavoro. Basta pensare che in cima alla classifica ufficiosa c'è un pilota per marchio, tutti accreditati di un crono di 1'44"3. Si tratta di Davide Giugliano (Ducati), Marco Melandri (Aprilia) e Jonathan Rea (Honda).

Tutti comunque hanno sottolineato come questa sessione sia stata utile soprattutto a togliersi un po' di ruggine di dosso dopo la lunga pausa invernale, visto che le condizioni era troppo sfavorevoli per pensare di fare un lavoro di messa a punto che potesse avere risvolti concreti.

Leggermente più lenti Leon Haslam e Chaz Davies, anche se il fatto che tutti siano racchiusi in un fazzoletto di appena tre decimi dice più di mille parole. In pista si è visto anche i collaudatori Aprilia Alex Hofmann e Daniele Veghini, con quest'ultimo che si è dato da fare su una versione EVO della RSV4.

Domani in Portogallo arriveranno pure Suzuki ed MV Agusta, che renderanno ancora più completi i ranghi, anche se mancherà il rifirimento più importante, quello della Kawasaki.

WORLD SUPERBIKE, Portimao, 18/01/2014
Terza giornata di test (tempi ufficiosi)
1. Davide Giugliano - Ducati - 1'44"3
2. Marco Melandri - Aprilia - 1'44"3
3. Jonathan Rea - Honda - 1'44"3
4. Leon Haslam - Honda - 1'44"4
5. Chaz Davies - Ducati - 1'44"6


di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: lun 20 gen 2014, 12:55 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Portimao, Day 4: Laverty davanti a Melandri

Immagine


Mancavano le Kawasaki e Sylvain Guintoli, ma la quarta giornata dei test di Portimao ha finalmente detto qualcosa in più di quelli che potrebbero essere i valori in pista nel Mondiale Superbike 2014, visto che in pista si sono viste la bellezza di 12 moto e che l'asfalto del tracciato portoghese è migliorato rispetto ai giorni scorsi, permettendo di limare i tempi di circa un secondo.

La prima indicazione è che il binomio tra Eugene Laverty e la Suzuki GSX-R1000 del Team Crescent, molto evoluta rispetto al 2013, sta vedendo crescere il proprio feeling: il vice-campione del mondo ha marcato il miglior tempo ufficioso di giornata in 1'43"5. Una prestazione che è stata quasi eguagliata da Marco Melandri, più lento di un decimo, che a sua volta ha quindi avuto modo di confermare gli importanti passi avanti nella conoscenza della sua Aprilia RSV4.

In terza piazza, due decimi più indietro c'è Alex Lowes, che ormai non è più una sorpresa: il campione in carica del BSB, anche lui in sella ad una GSX-R1000, è stato sempre tra i più veloci ogni volta che è sceso in pista e quindi rischia veramente di poter essere una delle grandi rivelazioni della stagione che sta per andare a cominciare.

Quarto tempo per la migliore delle Ducati, quella di Davide Giugliano. L'italiano ha pagato solamente tre decimi a Melandri anche su una pista selettiva come il saliscendi di Portimao, segno evidente del fatto che la 1199 Panigale ha fatto grandi progressi durante l'inverno, con anche il suo compagno Chaz Davies è stato più lento di appena un decimo con il quinto tempo.

Alle spalle delle due Rosse si è inserita la Honda di Jonathan Rea, ancora alle prese con la ricerca di un'elettronica che renda meno scorbutica la sua CBR1000RR. Il britannico comunque è stato l'ultimo capace di scendere sotto al muro dell'1'44". Più indietro la MV Agusta, arrivata in Portogallo con una versione particolarmente rivista della F4 RR: Claudio Corti ha chiuso in decima piazza, distanziato di 2"2 dalla vetta, ma l'italiano sa bene che il lavoro da fare è tanto per trovare la strada della competitività.

Davanti a lui si è inserita anche la BMW EVO di Sylvain Barrier. Il bi-campione della Superstock 1000 ha realizzato una prestazione davvero incoraggiante, chiudendo a meno di 2" dalla vetta della classifica e rifilando otto decimi all'altra EVO in pista, la Kawasaki di Jeremy Guarnoni.

WORLD SUPERBIKE, Portimao, 19/01/2014
Quarta giornata di test (tempi ufficiosi)

1. Eugene Laverty - Suzuki - 1'43"5
2. Marco Melandri - Aprilia - 1'43"6
3. Alex Lowes - Suzuki - 1'43"7
4. Davide Giugliano - Ducati - 1'43"7
5. Chaz Davies - Ducati - 1'43"8
6. Jonathan Rea - Honda - 1'43"9
7. Leon Haslam - Honda - 1'44"4
8. Sylvain Barrier - BMW EVO - 1'45"1
9. Alex Hofmann - Aprilia - 1'45"5
10. Claudio Corti - MV Agusta - 1'45"7
11. Fabien Foret - Kawasaki EVO - 1'46"0
12. Michele Magnoni - Honda - 1'47"9

di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: lun 20 gen 2014, 23:31 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Portimao, Day 5: Lowes brilla nella doppietta Suzuki

Immagine

Nonostante una conclusione leggermente anticipata, la quinta ed ultima giornata dei test di Portimao delle squadre del Mondiale Superbike è sicuramente quella che ha dato il maggior numero di risposte. Finalmente sul tracciato portoghese è arrivato il sole ed i tempi sono scesi al livello del weekend di gara dello scorso anno.

A stupire sono state ancora una volta le Suzuki ed in particolare Alex Lowes. Il campione in carica del BSB ha macchiato la sua giornata con una scivolata senza conseguenze, per via della quale però ha cosparso di olio la pista, costringendo la direzione gara ad interrompere la sessione, ma a sorpresa ha stampato il miglior tempo di giornata.

Il britannico rischia seriamente di diventare uno dei outsider da tenere d'occhio in questa stagione ed ha spinto la sua GSX-R1000 fino ad un tempo di 1'42"5, abbassando di un paio di decimi il primato in gara realizzato dall'iridato Tom Sykes, assente in Portogallo come tutta la squadra ufficiale Kawasaki.

In generale comunque sono state le moto del Team Crescent a brillare, visto che in seconda posizione troviamo il vice-campione del mondo in carica Eugene Laverty, che piano piano ha adattato la quattro cilindri giapponese alle sue esigenze, fino ad arrivare a girare in 1'42"6.

Sotto al muro dell'1'43" sono scesi anche Davide Giugliano e Jonathan Rea, entrambi accreditati di un crono di 1'42"9. Il ducatista si è detto soddisfatto degli ennesimi piccoli passi in avanti mostrati dalla 1199 Panigale, sottolineando anche di non essere riuscito neanche a tentare un vero e proprio assalto al tempo a causa delle bandiere rosse. Qualche miglioramento lo si è visto anche in casa Honda, con Rea che ha continuato a lavorare soprattutto sull'elettronica, riuscendo a reggere un passo dell'1'43" basso.

Non era troppo soddisfatto invece Marco Melandri: il ravennate apre la schiera dei piloti rimasti al di sopra dell'1'43" ed oggi ha perso un po' di tempo dietro ad alcune modifiche alla sua Aprilia RSV4 che non si sono rivelate particolarmente azzeccate.

Tra le EVO merita di essere sottolineata la prestazione di Sylvain Barrier, che ha spinto la sua BMW fino ad un crono di 1'44"0, limitando quindi a solo 1"5 il suo distacco nei confronti del battistrada. Mezzo secondo più indietro troviamo poi la MV Agusta di Claudio Corti, impegnato a sistemare i problemi di elettronica che tormentano la F4 RR.

WORLD SUPERBIKE, Portimao, 20/01/2014
Quinta giornata di test (tempi ufficiosi)

1. Alex Lowes - Suzuki - 1'42"5
2. Eugene Laverty - Suzuki - 1'42"6
3. Davide Giugliano - Ducati - 1'42"9
4. Jonathan Rea - Honda - 1'42"9
5. Marco Melandri - Aprilia - 1'43"1
6. Chaz Davies - Ducati - 1'43"2
7. Leon Haslam - Honda - 1'43"5
8. Sylvain Barrier - BMW EVO - 1'44"0
9. Claudio Corti - MV Agusta - 1'44"5
10. Alex Hofmann - Aprilia - 1'45"0
11. Jeremy Guarnoni - Kawasaki EVO - 1'45"3
12. Michele Magnoni - Honda - 1'46"4


di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: lun 20 gen 2014, 23:42 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Melandri: "Idee più chiare in vista di Phillip Island"

Immagine

Sul tracciato portoghese di Portimao è andato in scena il primo test stagionale di Aprilia Racing, team Campione del Mondo Costruttori, impegnato in una tre giorni di prove con il neo-acquisto Marco Melandri, affiancato dal collaudatore Alex Hofmann.

Per il ravennate, naturale candidato ad un ruolo da protagonista nel Mondiale che scatterà il prossimo 23 febbraio in Australia, si è trattato del primo contatto con la sua Aprilia RSV4 dopo la pausa invernale. Dopo aver ripreso confidenza, Marco si è concentrato sulla preparazione in vista della prima gara stagionale. Nonostante un meteo difficile, con pioggia nei primi due giorni e temperature mediamente basse, il team italiano ha avuto modo di sfruttare la sessione per affinare la moto campione in carica tra i Costruttori.

La pioggia intermittente nelle prime due giornate di test ha costretto i piloti a girare in condizioni non certo ottimali. La terza ed ultima giornata ha invece consentito a tutti di spingere, con l'ovvio limite della bassa temperatura e della pista poco gommata. Nel totale dei tre giorni Melandri ha messo a referto 175 giri, con un miglior tempo di 1'43"1.

Assente a Portimao Sylvain Guintoli, reduce dalla seconda operazione alla spalla destra infortunata lo scorso anno. Il rientro del pilota francese, che sta affrontando la riabilitazione, è previsto per la prima gara di Phillip Island. Al box Aprilia era presente anche il Test Team Superbike, con il pilota collaudatore Alex Hofmann (150 giri, migliore 1'45"0).

Marco Melandri: "I primi due giorni viste le condizioni difficili sono stati, ovviamente, un po' sprecati. L'ultima è stata una giornata particolare, abbiamo fatto molti progressi per quanto riguarda l'elettronica mentre abbiamo avuto qualche problema in più con la ciclistica. La pista andava migliorando, quindi metteva più in crisi il setting. Verso la fine del test abbiamo iniziato a capire quale fosse la direzione giusta per il mio stile di guida, peccato aver perso l'ultima mezz'ora (per olio in pista, n.d.r.) dove potevamo cercare il giro veloce. Sono dispiaciuto per questo ma di positivo c'è che abbiamo le idee più chiare, speriamo di riuscire a tornare in pista per un test prima della partenza per Phillip Island".

Romano Albesiano, Responsabile Aprilia Racing: "Durante questi tre giorni abbiamo innanzitutto deliberato le sospensioni 2014, uno dei nostri obiettivi. Anche gli aggiornamenti all'elettronica sono stati giudicati positivamente da Melandri, mentre per quanto riguarda la ciclistica dobbiamo ancora lavorare per adattare la RSV4 alle esigenze del pilota. Siamo sulla strada giusta ma ci manca ancora il passo finale per definire un assetto di base, che ci permetta di sfruttare al meglio il potenziale del pacchetto moto-pilota".


omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: mar 21 gen 2014, 12:45 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Giugliano: "Sempre più a mio agio sulla Panigale"

Immagine

Nonostante le condizioni meteo piuttosto instabili, il Ducati Superbike Team ha potuto completare la maggior parte del lavoro programmato per i quattro giorni di test che si sono conclusi ieri all’Autódromo Internacional do Algarve a Portimao, in Portogallo.

Con quattro giornate di pista a disposizione, il team Ducati Superbike ed i suoi piloti Chaz Davies e Davide Giugliano sono arrivati all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimao con un impegnativo programma di lavoro. Purtroppo i primi due giorni sono stati limitati dalla pioggia e dalle condizioni della pista, che però hanno consentito al team di provare i setting "rain".

Le giornate di domenica e lunedì, fortunatamente, sono state più asciutte. Il Team Ducati Superbike ha potuto quindi lavorare senza interruzioni e sotto la guida del direttore del progetto SBK Ernesto Marinelli e del team manager Serafino Foti, concentrandosi principalmente sulla prova delle nuove sospensioni Ӧhlins 2014, della forcella RSP25 e dell’ammortizzatore RSP40. I due piloti hanno lavorato molto, con i rispettivi tecnici, sul setup della 1199 Panigale, cercando di ottimizzare il grip e l'assetto necessari per affrontare al meglio le asperità ed i saliscendi del tracciato portoghese.

Il team Ducati Superbike tornerà in pista per le prove ufficiali a Phillip Island, in Australia, il 17 e 18 febbraio, pochi giorni prima del Round 1 del campionato Mondiale Superbike 2014, che si disputerà sullo stesso circuito con le prime gare della stagione, in programma per domenica 23 febbraio.

Davide Giugliano: "Abbiamo svolto molto lavoro in questi quattro giorni. Purtroppo la pioggia ha rovinato i primi due giorni e mezzo, anche se ci è servita per prendere confidenza con la 1199 sul bagnato. Sono molto soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto, abbiamo testato il nuovo materiale a disposizione, e mi ha dato buone sensazioni. Mi trovo sempre più a mio agio sulla Panigale, peccato solo che la bandiera rossa, che ha concluso le prove odierne, ci abbia impedito di fare un’ultima uscita con gomme nuove che ci avrebbe permesso di concludere ancora meglio il test, comprendendo ancora meglio le potenzialità della moto".

Chaz Davies: "Nonostante qualche iniziale ritardo, abbiamo potuto lavorare bene e tutto sommato è stato un test positivo, anche se mi dispiace non aver avuto più tempo per provare in condizioni di pista asciutta. Dei quattro giorni a nostra disposizione abbiamo potuto lavorare come volevamo solo oggi. Era importante provare i tutti i nuovi componenti di sviluppo e capire bene come si comportava ognuno di loro, piuttosto che trovare un set-up generale con cui fare dei tempi veloci. Sarebbe stato bello aumentare un po’ il nostro passo, ma sfortunatamente non abbiamo avuto il tempo necessario per farlo. Comunque faremo tesoro di quello che abbiamo imparato qui in Portogallo, per utilizzarlo già nei prossimi test di Phillip Island".

Ernesto Marinelli – Ducati SBK Project Director: "La pioggia dei tre giorni passati ha limitato molto il tempo necessario alle verifiche dei numerosi componenti che abbiamo portato qui a Portimao. Siamo comunque riusciti a completare quasi tutto il programma che ci eravamo prefissati ed i feedback sono stati positivi. Chaz e Davide stanno lavorando molto bene e ci stanno dando indicazioni precise ed essenziali per migliorare le prestazioni della nostra moto. Sono molto soddisfatto del nuovo assetto per il 2014 che in questi test era al 100%. Tornare a lavorare con i tecnici Feel Racing è stato un po’ come ritornare a casa dopo un periodo passato fuori. Insieme a Serafino Foti abbiamo creato un gruppo molto unito e compatto e questo è fondamentale per affrontare una stagione che richiederà sicuramente grosse energie".


omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: gio 6 feb 2014, 0:20 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Jerez, Day 1: pioggia padrona, caduta per Melandri

Immagine

Le squadre del Mondiale Superbike continuano a fare i conti con una terribile nuvoletta "fantozziana" ogni volta che provano a scendere in pista in questo pre-campionato. Dopo aver tribolato con l'asfalto bagnato a Portimao, infatti, oggi non è andata meglio a coloro che sono arrivati a Jerez de la Frontera per gli ultimi due giorni di test prima della partenza per l'Australia, dove a fine mese si disputerà il primo round stagionale.

La pioggia è caduta copiosa sul circuito andaluso, soprattutto in mattinata, riducendo davvero al minimo l'attività in pista per Aprilia, Kawasaki ed Honda, quindi non ha neanche troppo senso parlare di tempi.

Le notizie di giornata però sono sicuramente quelle che arrivano dal factory team della Casa di Noale, nel quale si è registrato il ritorno in sella alla RSV4, anche se per pochi giri, di Sylvain Guintoli: il francese, infatti, era reduce dal secondo intervento chirurgico alla spalla dopo l'infortunio della passata stagione.

A spaventare tutti però è stato Marco Melandri, autore di una caduta spettacolare alla curva 17. Il ravennate è stato portato al centro medico dell'autodromo per tutti gli accertamenti del caso, che per il momento sembrano aver escluso la presenza di fratture. Però di sicuro questa non va incasellata come giornata da ricordare per Marco.

Per quanto riguarda il resto della truppa, i piloti di Kawasaki (Tom Sykes, Loris Baz e David Salom) ed Honda (Jonathan Rea, Leon Haslam ed il collaudatore Michele Magnoni) si sono dati da fare soprattutto nel pomeriggio, quando le condizioni della pista sono migliorate. La speranza di tutti, ovviamente, è che domani possa arrivare il sole a baciare Jerez.

di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: gio 6 feb 2014, 0:20 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Jerez, Day 1: pioggia padrona, caduta per Melandri

Immagine

Le squadre del Mondiale Superbike continuano a fare i conti con una terribile nuvoletta "fantozziana" ogni volta che provano a scendere in pista in questo pre-campionato. Dopo aver tribolato con l'asfalto bagnato a Portimao, infatti, oggi non è andata meglio a coloro che sono arrivati a Jerez de la Frontera per gli ultimi due giorni di test prima della partenza per l'Australia, dove a fine mese si disputerà il primo round stagionale.

La pioggia è caduta copiosa sul circuito andaluso, soprattutto in mattinata, riducendo davvero al minimo l'attività in pista per Aprilia, Kawasaki ed Honda, quindi non ha neanche troppo senso parlare di tempi.

Le notizie di giornata però sono sicuramente quelle che arrivano dal factory team della Casa di Noale, nel quale si è registrato il ritorno in sella alla RSV4, anche se per pochi giri, di Sylvain Guintoli: il francese, infatti, era reduce dal secondo intervento chirurgico alla spalla dopo l'infortunio della passata stagione.

A spaventare tutti però è stato Marco Melandri, autore di una caduta spettacolare alla curva 17. Il ravennate è stato portato al centro medico dell'autodromo per tutti gli accertamenti del caso, che per il momento sembrano aver escluso la presenza di fratture. Però di sicuro questa non va incasellata come giornata da ricordare per Marco.

Per quanto riguarda il resto della truppa, i piloti di Kawasaki (Tom Sykes, Loris Baz e David Salom) ed Honda (Jonathan Rea, Leon Haslam ed il collaudatore Michele Magnoni) si sono dati da fare soprattutto nel pomeriggio, quando le condizioni della pista sono migliorate. La speranza di tutti, ovviamente, è che domani possa arrivare il sole a baciare Jerez.

di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: gio 6 feb 2014, 23:24 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Jerez, Day 2: comanda il "solito" Tom Sykes

Immagine


Non si può di certo dire che la due giorni di test che ha visto alcune squadre del Mondiale Superbike impegnate a Jerez de la Frontera sia stata particolarmente utile: Kawasaki, Aprilia ed Honda hanno dovuto fare i conti con l'asfalto bagnato, sfruttando solamente una breve finestra con la pista asciutto.

Neanche a dirlo, a fare la differenza sono state ancora una volta le Kawasaki ZX-10R della squadra ufficiale della Casa giapponese. Il miglior tempo della due giorni lo ha messo a referto il campione del mondo in carica Tom Sykes, con un 1'42"1 con cui ha staccato di un paio di decimi la moto gemella di Loris Baz.

Dopo la caduta di ieri, è tornato in sella anche Marco Melandri: il pilota dell'Aprilia è riuscito a ridurre abbastanza il distacco della sua RSV4 dalle "verdone", chiudendo a soli tre decimi da Sykes. Buono anche il rientro di Sylvain Guintoli, quinto ad appena un decimo dal compagno di squadra dopo oltre 100 giorni di stop per l'infortunio alla spalla.

In pista anche le CBR1000RR di Jonathan Rea e Leon Haslam, con il primo che si è inserito in quarta piazza con un crono identico a quello di Melandri. Più in difficoltà invece "Pocket Rocket", che si è ritrovato davanti anche la migliore delle EVO, la Kawasaki di Jeremy Guarnoni. Ora i motori si spegneranno fino al 17 e 18 di febbraio, quando le squadre saranno tutte in pista per i test collettivi di Phillip Island.

WORLD SUPERBIKE, Jerez de la Frontera, 06/02/2014
Seconda giornata di test (tempi ufficiosi)
1. Tom Sykes - Kawasaki - 1'42"1
2. Loris Baz - Kawasaki - 1'42"3
3. Marco Melandri - Aprilia - 1'42"4
4. Jonathan Rea - Honda - 1'42"4
5. Sylvain Guintoli - Aprilia - 1'42"5
6. Jeremy Guarnoni - Kawasaki EVO - 1'43"5
7. Leon Haslam - Honda - 1'43"7
8. David Salom - Kawasaki EVO - 1'44"1
9. Alessandro Andreozzi - Kawasaki EVO - 1'44"5

di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: Re: Tutto Test - World SBK 2014
MessaggioInviato: dom 16 feb 2014, 18:23 
Avatar utente
Direzione-RD
Direzione-RD

Iscritto il: mer 3 nov 2010, 19:02
Messaggi: 13130
Località: Laveno Mombello (VA)
Stanotte cominciano i test collettivi di Phillip Island

Immagine


Meno di 24 ore ed i protagonisti del Mondiale Superbike inizieranno a fare sul serio, con le due giornate di test collettivi organizzate a Phillip Island in vista del debutto stagionale del prossimo fine settimana, che andrà in scena proprio sul tracciato australiano, da anni tradizionale round di apertura.

In pista ci saranno sia i protagonisti della Superbike che quelli della Supersport, che si alterneranno con due sessioni al giorno: quattro le ore a dispozione dei piloti della top class, qualcosina meno per quelli della 600. In entrambe le giornate i motori si accenderanno alle 9 locali, quindi quando in Italia saranno le 23, per poi concludersi alle 17:30 locali (le 7:30 dalle nostre parti).

C'è grande attesa per vedere finalmente un confronto diretto tra il campione in carica Tom Sykes e la concorrenza, visto che i test privati hanno dato la sensazione che il binomio da battere possa essere ancora quello formato dal britannico e dalla sua Kawasaki ZX-10R.

C'è poi un altro dato interessante, che è quello delle presenze: nonostante il ritardo nell'omologazione delle Bimota del Team Alstare, saranno ben 25 le moto presenti sullo schieramento di partenza di questo primo appuntamento. Un allargamento dovuto in gran parte al debutto della classe EVO, che prevede l'utilizzo di moto dotate di motore ed elettronica praticamente Stock e che diventerà il regolamento dell'intero campionato nel 2015.

di Matteo Nugnes

omnicorse


Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
New Topic Post Reply  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina
1, 2, 3
 >> Prossimo 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati
Vai a:  

cron
Powered by Skin-Lab © Alpha Trion
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010